Archivio aprile 2009

Uhm…la vedo grigia. Chiarisco subito, nulla di grave per l’umanita’, ma per un macaco si’…eccome!

Un mio collega (non macaco) che chiamero’ Pino, la prossima settimana partira’ per l’Asia. Come potete immaginare in questi posti si possono comprare “oggetti del desiderio” a prezzi scontatissimi.

Mentre osservavo il nuovo smartphone di un altro mio collega (Gino) bianco come l’iPhone ma anni luce indietro 🙂 salta su Pino dicendomi:

Seee, dove saro’ la prossima settimana me lo compro a 70 euro, gia’ troppi per un telefono che non manda MMS.

Ecco, in quest’istante mi si e’ sconquassato lo stomaco, non capivo piu’ nulla, l’avrei preso a frustate!

Quando sara’ di ritorno mi dovro’ sorbire continue torture (io che non mi sono ancora iPhonizzato) sia fisiche che morali; vedro’ utilizzare l’arnese nel peggiore dei modi, sincronizzarlo con Winzoz, sentendomi dire “A cosa servono gli accelerometri? Perche’ 3?”, ecc…Mamma Mia! Si salvi chi puo’! Mi dimetto!

Morale: l’iPhone e’ favoloso si’, ma ha un alto rischio di cadere in bieche mani 🙁

Siete attenti osservatori. Lo avete senz’altro notato. E’ da poco sparito, senza clamore, il link all’Osservatorio sui Rumori: il progetto, per ora, è stato sospeso.

Il perchè è semplice: date le scarse risorse umanotemporali a mia disposizione attualmente, mi stavo pericolosamente trasformando in un newser, uno spulciatore di notizie. E no, un vero macaco non è un newser.

L’idea dell’Osservatorio, però, continua a piacermi, quindi la terrò in caldo nel mio iOven, in attesa di una versione reloaded. Spiac’!

La casa di Jobs spostata: Wow, come Abu Simbel! Dovremo chiamarlo Zio Ramsy?

Anche gli idioti comprano iPhone: ora è ufficiale. iPhone può scientificamente essere un successo planetario.

Start your photocopiers: la guerra delle copisterie! 😀

T-Mobile in tilt: daranno la colpa a Skype? 😀

Vietato mangiare: solo stupidità, o c’è qualcos’altro?

Keira Knightley anti-violenza: poverini, il video è troppo violento. Anche le violenze, non parliamone, magari infastidiscono qualcuno! Ops, c’è la Rete. Il video è qui.

Manzoni Reloaded: evviva i bigini!


Questo è il centesimo articolo del Macaco. 

Cento può sembrare un numero ridicolo, per blog pluriennali, ma è il primo traguardo di ogni neonato.

Mi è sembrato giusto sprecarlo stupidamente con un po’ di sana autocelebrazione…e il conto riparte da 101. 😀

Per arrivare là dove nessun Macaco è mai giunto prima…arrivederci al miliardesimo post!

In questi giorni impazza sulle reti televisive nazionali uno spot che afferma che finalmente una grande rivoluzione tecnologica è arrivata anche in Italia: la televisione digitale terrestre.

Ora, premesso che qualunque, seppur piccola, innovazione tecnologica in Italia, visto l’arretratezza nella quale navighiamo, è da accogliere con festeggiamenti, la domanda nasce spontanea: nell’Era di Internet, il DTT è davvero un’innovazione tecnologica?

(altro…)

Va bene, ho usato un titolo da vero giornalista.😀 Volevo solo informarvi, come promesso, sulla conclusione della storia con LaCie e i suoi alimentatori.

Qualche giorno fa ho ricevuto un pacchetto e, solo dopo averlo aperto, poichè era senza mittente, ho scoperto che conteneva un bell’alimentatore nuovo di zecca, per i miei dischi. E’ vero, erano due, ma l’altro era fuori garanzia, e comunque non li uso contemporaneamente, per cui va benissimo così.

lacie_alim

Speriamo che questo non si rompa subito! 😀

Qualche giorno fa sono stato ad ascoltare la mia ragazza e un suo collega pianista suonare un breve duetto in una sala presso un istituto musicale di Pavia, nell’ambito della “settimana nazionale della cultura”. (Il brano era, per chi ne capisce, la sonata per violino n°1, op. 80, di Prokofiev).

Purtroppo la sala, ricavata da una stanza con la volta a ogiva e non ancora adattata con adeguati accorgimenti tecnici, aveva un’acustica terrificante. Per darvi un’idea, il suono rimbombava talmente tanto che la parte di piano si sentiva due volte, a un paio di secondi di distanza, prima frontalmente (quella suonata) e poi dal retro (quella rimbalzata sulle pareti), in un improbabile surround.

(altro…)

Chiunque abbia mai avuto la fortuna di gustarsi la straordinaria serie tv Andromeda, creata da un certo Gene Roddenberry, dovrebbe immediatamente correre ad ascoltare, e scaricare, le meravigliose composizioni del giovane David Fang che, partito dalla rielaborazione dei temi della serie, ha creato qualcosa di nuovo, un personale valore aggiunto.

Qualcuno la chiamerebbe copia, io preferisco progresso.

Buon ascolto.

Nota: attualmente purtroppo è disponibile per il download solo l’ultimo album, Andromeda Coda, poichè la sua precedente opera (Andromeda 2008: a musical journey), come mi ha comunicato direttamente l’autore, è in fase di “ristrutturazione”.

Attualmente, questo è ciò che viene visualizzato da Safari 3.2.1 nella pagina americana degli spot Get a Mac.

getamac_missing

(altro…)

Nel lontano 1956 un tale capoccia austriaco invento’ quello che oggi noi chiamiamo telecomando. Chissa’ i nostri genitori come vivevano prima di quest’invenzione la televisione: alzarsi dalla poltrona per cambiare canale bruciando all’incirca 0.05 calorie.

Per la cronaca il primo telecomando non era neanche a batterie, pero’ evidentemente produceva un fastidiosissimo rumore visto che meccanicamente pigiando i tasti l’aggeggio emetteva suoni ad alta frequenza che il ricevitore della televisione captava e traduceva nei comandi opportuni.

Il telecomando quindi ha causato un annullamento delle calorie consumate per il cambio canale prima maniera.

(altro…)

Il Macaco usa la Forza di WordPress. Template originale d Nofie Iman, ormai pesantemente modificato da Daniele Savi. Il logo nella testata è di Simone Basso.
Il Macaco è pubblicato sotto licenza Creative Commons.