Archivio agosto 2010

Vi sarete sicuramente accorti di un piccolo cambiamento estetico apparso da poco sul Macaco.

Vi racconto una storia. 🙂

Più di un anno fa, quando da solo stavo creando la grafica per la mia nuova idea, aprire un blog Apple diverso, ho trovato in una banca dati di immagini che uso per lavoro il bellissimo disegno scimmiesco che avete fin’ora visto associato a questo sito.

Essendo già allora squattrinato, però, ho potuto acquistare i diritti di sfruttamento soltanto per il Web, e non quelli generici che comprendono vari tipi d’uso (anche commerciali). Ora che la squadra del Macaco si è ampliata, e che abbiamo intrapreso nuove iniziative per allargare i nostri orizzonti, la decisione è stata quella di crearci un nuovo logo da poter sfruttare a nostro piacimento.

Quello che vedete, sperando che sia di vostro gradimento, è il risultato dei nostri sforzi, e del lavoro principalmente dell’amico iSimone, oltre che della partecipazione di tutto il gotha macaco tra cui fokewulf.

Questo piccolo cambiamento grafico vuole aprire ufficialmente la nuova era macaca, quella del social network che affianca il blog, e che vedrà altre novità molto presto.

Siate affamati, siate macachi. 😀

Agosto è quasi finito e, come ogni anno, chiude l’estate. Se ne dica quel che si vuole ma il mese di settembre ha un sapore tutto suo, autunnale, anche se per due terzi dovrebbe essere considerato ancora nella stagione calda.

Comunque a noi macachi, solitamente, settembre piace di più di agosto. Piace perché è ormai quasi una consuetudine assistere ad un evento di fine estate nel quale Jobs calca il palcoscenico in onore della presentazione dei prodotti consumer, principalmente dedicati alla sfera musicale. Allora eccoci in trepidante attesa della nuova line-up di iPod; primi fra tutti i possibili rinnovamenti sugli iPod Touch, che a detta delle varie spie alla caccia di indiscrezioni dovrebbero dotarsi di fotocamere più performanti e analoghe sistemazioni ereditate dal fratello maggiore iPhone. Inoltre questo potrebbe essere pure l’autunno giusto per far decollare quel gioiellino di Apple TV che, pilotata solo dal piccolissimo Apple Remote promette di dare spettacolo.

A proposito di Apple Remote… non so voi, io ne faccio grande uso, ma ha un piccolissimo problema: si intrufola dappertutto. Capita spesso che, proprio per la sua natura di telecomando comodissimo, lo tenga in mano mentre mi scateno nei pomeriggi danzanti in compagnia della mia famigliola o, spesso, lo ripongo nelle tasche per dar libero sfogo alla mia eccellentemente ridicola tecnica di ballo. Poggialo di qua, infilalo di là, mi è già capitato più di qualche volta di sperare nell’assurda implementazione di un “Find my Apple Remote”. 😀

(altro…)

Qualche mese via vi avevo presentato una mia soluzione molto fai-da-te riguardo il desiderio di catalogare e archiviare una serie di informazioni varie, idee, cose viste in giro, curiosità, ricette, ricordi, etc… in una sorta di archivio digitale centralizzato.

Ero ben conscio che tale sistema non fosse quello più adatto alle mie esigenze, ma mi ero momentaneamente accontentato. Finalmente, gironzolando per caso nel bellissimo sito Alternative To (lo sfrutto spesso, se non lo conoscete vi consiglio di visitarlo perché è molto utile), ho trovato quella che mi sembra la soluzione quasi perfetta. Quasi, perché come vedrete non tutte le funzioni sono pienamente soddisfatte, ma in questo caso mi sento di smentire Ligabue dicendo che accontentandomi, godo. 😀
(altro…)

In questi giorni d’estate capita di dover lasciare casa propria incustodita anche per molti giorni consecutivi, e la mia attitudine paranoica, unita all’attuale scarsità di fondi, fa si che ogni notte passata lontana dai mac e dai pochi altri oggetti di valore senza sapere se per caso sia passato qualcuno a far spesa, produca una leggera inquietudine disturbando la vacanza.

Esistono naturalmente mille sistemi professionali e amatoriali di sorveglianza e antifurto, costosissimi o fai da te, così come per esempio esistono applicazioni per iPhone che permettono di visualizzare la webcam di un mac in remoto.

Complice il fatto di avere sempre attivo l’ormai noto “The Brain” che, non essendo molto potente, mal digeriva le applicazioni suddette, ho preferito però approntare un semplice servizio di sorveglianza unendo alcuni software disponibili su tutti i Mac; non tanto a fini antifurto, quanto per avere la tranquillità di poter controllare lo stato della casa in ogni momento, invece di attendere il mio ritorno.
(altro…)

Prima o poi doveva accadere…

Da quando mia madre si è tuffata nel mondo dei computer l’ho indirizzata subito bene facendole usare il mio vecchio portatile sul quale avevo installato Tiger (hackintosh) su una partizione e il solito Windows Xp sull’altra.

Fin qui tutto bene sino a quando si è fatta più “pretenziosa”, consultando spesso siti con contenuti Flash e ultimamente Silverlight.

Le ultime versioni di Flash non ne volevano sapere di funzionare su OSX86, i browser crashano non appena si carica il plugin dando come log preoccupanti messaggi con istruzioni assembler che non lasciano scampo. Provate diverse versioni mi sono arreso (come probabilmente sapete aggiornare un hackintosh non è proprio un’operazione da 5 minuti).

(altro…)

La mia scimmietta domestica in questi giorni si è cimentata nel ripristino del suo iPhone 3G, facendo un’installazione pulita dell’iOS 4.0.1, dopo aver sentito tanta gente lamentarsi di problemi legati all’aggiornamento.

Ecco il risultato. 😀

Ecco la casa dell’amico Matteo, alias supertramp nel nostro social. Ricordo che questa sezione è aperta a tutti, se volete partecipare scriveteci! 🙂

La mia non è proprio una casa macaca, ma più che altro una stanza macaca, dato che ancora vivo con i miei genitori.

Da quando mio fratello è andato a vivere da solo ho avuto l’intera camera, che dividevo con lui, tutta per me e così ho deciso di sistemarla un po’, per adattarla meglio alle mie esigenze e ai miei hobby, tra cui c’è ovviamente l’amore per la tecnologia ed i computer.

(altro…)

Il Macaco usa la Forza di WordPress. Template originale d Nofie Iman, ormai pesantemente modificato da Daniele Savi. Il logo nella testata è di Simone Basso.
Il Macaco è pubblicato sotto licenza Creative Commons.