mag
212

Matchami, stupido

danosavi   iCloud, Mac, Mele 


Da buon early adopter, ed essendo il costo molto contenuto, ho voluto testare il servizio iTunes Match da poco disponibile anche in Italia (onestamente causa SIAE, pensavo proprio di dover aspettare almeno un paio d’anni!).

Non ho ancora abbastanza “dati” per poter parlare di un test serio del servizio, ma volevo semplicemente condividere con voi le primissime impressioni, a pelle, avendo io peraltro già provato in passato moltissimi servizi di “cloud musicale”.

Prima di tutto, ciò che ho trovato poco “Apple”: la scansione e il caricamento dei brani. Sarà che ho provato su un Mac non proprio ultimo modello, sarà che ho una libreria di medie dimensioni (circa 6000 brani), sarà che non dispongo di una linea in fibra a mille terabit, saranno tutte queste cose, ma il mio Mac ha impiegato moltissimo tempo sia per la scansione della libreria, che per il vero e proprio processo di “matching” delle canzoni con il server iTunes. Parlo di diverse ore, tempo che un utente normale probabilmente non si aspetta da un servizio del genere, anche se ovviamente è di vari ordini di grandezza inferiore a quello di dover caricare tutti i brani su un normale servizio in cloud.

Anche il “matching” in sè è decisamente perfettibile: infatti dei circa 6000 brani suddetti, iTunes mi ha riconosciuto soltanto intorno ai due terzi, lasciando fuori molti album che, sebbene non acquistati su iTunes, sono presenti nel catalogo, di artisti molto famosi. La nota positiva, comunque, è che sono stati caricati senza problemi e abbastanza velocemente, senza peraltro intaccare lo spazio iCloud a mia disposizione per le altre applicazioni (i 5 GB gratuiti). Per 25 € all’anno, il rapporto qualità prezzo è quindi decisamente ottimo e competitivo.

I lati negativi si fermano qui. Per il resto, attivando iTunes Match su Mac o dispositivi iOS, la libreria in iCloud viene sostituita a quella locale, ma viene visualizzata in modo identico in tutto e per tutto. Basterà quindi selezionare come al solito un album, o un artista, compositore, etc…, per vedere iniziare la riproduzione, con un ritardo certamente presente, ma non fastidioso. iTunes si preoccuperà di scaricare completamente il brano o l’album richiesto, per un eventuale riascolto successivo offline.

Per ora la mia prova si ferma qui. Per rispondere ulteriormente a una domanda sorta da alcuni utenti del nostro social, se siete abituati a portarvi in giro una piccola selezione della vostra musica, o se avete una libreria di poche centinaia di brani, allora probabilmente iTunes Match non vi darà nessun valore aggiunto. Se invece, come me, avete migliaia di brani, e volete averli sempre disponibili “nel caso che…”, o se volete avere un ulteriore backup della vostra musica (sebbene in formato compresso), allora vi consiglio fortemente di donare questi 25 € e provare il servizio Apple. Superate le magagne del primo caricamento, i vantaggi sono evidenti, e l’integrazione con il software Apple un valore aggiunto impagabile.


tags: , , , ,

13 commenti a “Matchami, stupido”

  1. masso dice:

    Bene e fino qui ti ringrazio.
    Quello che non mi é dato sapere é, avendo 300giga di musica su disco interno al Mac usando iTunes match poi mi si libera il disco o no
    grazie

  2. danosavi dice:

    Ciao masso, beh, se riesci a caricare tutta quella musica (come dicevo, non è detto che lui riesca a trovare tutto, e quello che non trova te lo carica dal tuo pc, quindi ci mette un po’ – in più c’è un limite di 25000 canzoni) in teoria sì, puoi cancellare la musica dal tuo hard disk e ascoltarla direttamente da iCloud. Ovviamente però devi avere lo stesso un backup da qualche parte, prima di tutto perché la musica su iCloud è compressa e la tua magari no, e poi perché i servizi cloud possono sempre chiudere o cambiare.

    Però dopo averla caricata su iCloud puoi volendo spostarla su un disco esterno e liberare quello del Mac :)

  3. Giobatta dice:

    Vorrei risolvere un paio di dubbi: hai detto che circa 1/3 della tua musica non è stata riconosciuta quindi questi brani li ha caricati dal tuo mac direttamente su iCloud? Anche in questo caso non si intacca il tuo spazio?
    Grazie e ciao! :-)

  4. danosavi dice:

    Sì li ha caricati dal Mac, anche io pensavo che in questo caso usasse lo spazio (e quindi andasse acquistato in più), invece no, vale il limite di 25000 canzoni, ma lo spazio è compreso. :)

  5. Giobatta dice:

    Eh, beh, il tarlo lavora e prima o poi le mie difese psicologiche… :-)

  6. pepo154 dice:

    iTunes Match è stato definito spesso come un “condono” in grado di parificare tutta la musica proveniente da fonti diverse (cd, p2p, altri negozi, ecc.).
    Finché sono abbonato mi tiene sincronizzata la musica e fin qui ho capito.
    Ma una volta che termina l’abbonamento che succede?
    Ovviamente mi aspetto che non ci sarà più la sincronizzazione e upload di nuova musica ma la musica riconosciuta sarà possibile riscaricarla? Insomma sarà come per le app oppure non funziona così per la musica?

  7. danosavi dice:

    Ciao pepo, inizialmente le voci girate su iTunes Match parlavano di “condono” perché si parlava di un accesso al download dallo store dei brani “matchati”. In realtà funziona diversamente: sostanzialmente ti viene dato accesso al download di quei brani, ma non dallo store. Quindi in pratica finché paghi li puoi scaricare, quando l’abbonamento termina, non hai più accesso a Match.

    Ovviamente però essendo ormai brani senza DRM, puoi scaricarli anche tutti e tenerteli, e ovviamente saranno ascoltabili anche dopo la scadenza dell’abbonamento. Questo può essere utile nel caso uno abbia ancora brani a 128K e voglia sostituirli con quelli di maggior qualità presenti ora sullo store. Ovviamente se nella tua libreria hai già brani migliori, magari lossless, questo discorso non vale.

    Di fatto iTunes Match è un “biglietto” per accedere ai server di iTunes per quanto concerne i file che tu già possiedi (legalmente o illegalmente rimane un problema dell’utente, perché comunque se i brani li hai scaricati pirata, non avrai le ricevute di iTunes che provano l’acquisto) :)

  8. fokewulf dice:

    Ma nel caso io “acquisisca” nuova musica per vie torrenziali ed ho già attivato iTunes Match, queste vengono “matchate” o vede solo quelle all’atto dell’iscrizione?

  9. danosavi dice:

    Si aggiorna automaticamente, e nel caso non funzioni l’aggiornamento automatico, si può farlo manualmente. Questo vale per qualsiasi nuovo album inserito, che sia acquistato da altre fonti oppure “non acquistato” :P

  10. fokewulf dice:

    Come si distinguono i brani “matchati” e quelli no?

  11. danosavi dice:

    Se non sono matchati o caricati manualmente su Match, su iTunes appare un’icona vicino con la nuvoletta sbarrata. Se invece sono sui server ma non sono scaricati sul computer, appare la nuvoletta con la freccina di download.

  12. masso dice:

    ciao Danosavi, scusa per il ritardo, ma sono ritardato dentro
    grazie della risposta
    ciao
    p.s. così mi viene voglia di AIR

  13. masso dice:

    sarà che ho una libreria di (circa 20.000 brani), sarà che non dispongo di una linea in fibra a mille terabit, saranno tutte queste cose, ma il mio Mac ha impiegato moltissimo tempo sia per la scansione della libreria, che per il vero e proprio processo di “matching” delle canzoni con il server iTunes.
    Inizio giovedì 17,domenica 20 ancora in ballo, che Dio ce la mandi buona.
    buena ;) :?:

Lascia il tuo commento