macbook17 Si stanno moltiplicando le lamentele degli utenti del nuovo MacBook Pro 17” unibody per un riscaldamento eccessivo che porta il sottosistema video a creare artefatti come da immagine.

Se il problema fosse l’impossibilità della ventola di salire oltre un determinato numero di giri (2000 ? )  basterebbe un aggiornamento del firmware da impacchettare nel futuro update, ma, se fosse cosi semplice, non lo avrebbero già potuto fare?

Non scrivo di questa fattispecie, perché Apple è sempre comunque stata attenta agli aggiornamenti, ma piuttosto della situazione generale.

La sensazione che Zio Steve e soci , siano da un po’ di tempo attanagliati dal presentare sempre qualcosa di nuovo per stare dietro alle quotazioni delle azioni Apple.

Le relazioni dei quarter americane sono da sempre croce e delizia del management a stelle e striscie, e per Apple i Keynote sono ulteriori step intermedi con i quali “tastano” il terreno del mercato e dei fan della mela.

Sono curioso di vedere l’andamento nei prossimi 2/3 quarter, per vedere come si evolverà la situazione e quali saranno le armi  in serbo per contrastare il periodo nero che si prospetta per l’America ed il mercato IT.

image courtesy Wikipedia     

image courtesy Wikipedia

Con l’uscita degli ultimi modelli a ottobre scorso dei portatili Apple, è sparita la firewire sui modelli più economici.

Non c’è stata una spiegazione da parte di Apple a questo riguardo e sinceramente mi chiedo il perché di questa scelta (se non il risparmio di qualche dollaruccio).

Per anni la firewire è stata uno dei cavalli di battaglia di Apple, ed ora la abbandonano cosi…. senza ringraziarla? 🙂

Con Final Cut Express, anche il più piccolino dei fratellini MacBook può dire la sua in termini di montaggio video, ovviamente non in Modalità DV non Compressa , ma come satellite di una stazione di montaggio basata su Mac Pro sarebbe andata benissimo!

Per chi invece ce l’ha (la firewire) e non è mai contento perché ne ha una sola, come gli amici possessori dei MacBook Pro, segnalo che la Lindy produce una scheda espress card con due firewire aggiuntive

Prendiamo un altro esempio: sempre con l’ultima unveil di Mac Book, ha fatto la sua comparsa la nuova uscita video progettata dai santi di Cupertino, e per non fare scontenti i propri adepti, hanno creato l’adattatore Mini DisplayPort / DVI / VGA.

Beh Zio Stefano avrà avuto i suoi buoni motivi per toglierla, ma la firewire era tanto comoda…. se volete ancora una firewire, potete prendere il MacBook in Policarbonato ancora disponibile nello store, per 949 Eurotti avrete al vostra FW400 lì, pronta ad essere collegata alla vostra videocamera preferita.

però…..

potrete fare a meno della trackpad multitouch in vetro ? ahhhh che spettacolo!

 

http://www.apple.it

 

Come sempre, dopo un annuncio Apple, la blogosfera pullula di articoli tutti uguali che rilanciano l’annuncio di nuovi prodotti.

Riflessione: per leggere una descrizione tecnica ripresa dal sito Apple, e vedere due immagini salvate dal sito Apple, non è più comodo andare sul sito Apple?

Il Macaco usa la Forza di WordPress. Template originale d Nofie Iman, ormai pesantemente modificato da Daniele Savi. Il logo nella testata è di Simone Basso.

Il Macaco è pubblicato sotto licenza Creative Commons.