Archivio settembre 2010

Idee, notizie e discussioni interessanti pescate sul Macaco Social.

delicious (feed #3)
delicious (feed #3)
delicious (feed #3)
delicious (feed #3)
delicious (feed #3)
delicious (feed #3)
delicious (feed #3)
delicious (feed #3)

Qualche tempo fa, attirato dalla gratuità dell’applicazione, mi ero immerso nella creazione di un piccolo serraglio con Tap Zoo. In ricordo, probabilmente, delle ore passate quando ero giovane a giocare a Theme Park e compagnia bella. 😀

Il gioco tecnicamente è molto carino, per gli amanti del genere, ma purtroppo è rovinato dall’avidità della software house: per procedere, infatti, bisogna prima o poi iniziare a sganciare quantità di denaro che, seppur esigue, sommate giorno per giorno (o settimana per settimana) diventano comunque una cifra superiore a quanto uno possa pensare di pagare per un casual game su iPhone, almeno per quelli che sono i miei standard in tempo di crisi.

Cancellata quindi l’applicazione, mi era però rimasto in bocca quel sapore, quel languorino. Mi sono rivolto, quindi, al fido Steam per vedere se per caso ci fosse qualcosa per Mac che lo soddisfasse.

(altro…)

Idee, notizie e discussioni interessanti pescate sul Macaco Social.

delicious (feed #3)
delicious (feed #3)
delicious (feed #3)
delicious (feed #3)
delicious (feed #3)
delicious (feed #3)
delicious (feed #3)

Ultimamente si sono versati fiumi di parole sul social network musicale Ping e i suoi difetti. Giudizi, peraltro, molto condivisibili, e che in parte sono stati ascoltati visto che da poco Apple, come segnalatoci da redvar, ha rilasciato un aggiornamento di iTunes che introduce una delle tante funzioni richieste, la possibilità di condividere l’apprezzamento su canzoni nella propria libreria.

Nel frattempo l’amico novalis, come sempre una minera d’oro in campo musicale, mi ha fatto invaghire di un interessante servizio per ascoltare brani dei nostri autori preferiti gratuitamente in streaming.

Non è né il primo né l’unico a proporre questo tipo di funzionalità, così come il fatto di poter segnalare le proprie scelte ad altri utenti che ci seguono (come il più blasonato Last.fm), ma devo dire che ho trovato molto piacevole la semplicità e usabilità dell’interfaccia e di tutte le funzioni.

(altro…)

Idee, notizie e discussioni interessanti pescate sul Macaco Social.

delicious (feed #3)
delicious (feed #3)
delicious (feed #3)
delicious (feed #3)
delicious (feed #3)
delicious (feed #3)

Idee, notizie e discussioni interessanti pescate sul Macaco Social.

delicious (feed #3)
delicious (feed #3)
delicious (feed #3)
delicious (feed #3)
delicious (feed #3)

Una battuta sulla blogosfera schizzata fuori durante la chiacchierata con Wacom ha scatenato tra i miei neuroni una riflessione autoreferenziale sul blogging in Italia e su certe tendenze che noto affiorare nella mia limitata esperienza.

Tutti, più o meno, ci lamentiamo che i giornalisti moderni, quelli con titoli, esami, abilitazione, quelli di Studio Aperto per intenderci, stiano diventando sempre più dei semplici “ripetitori di veline”. Qualcuno che scrive le Ansa ci sarà, ma poi queste vengono rimbalzate qua e là per il mondo, quasi in un gioco del telefono senza fili nel quale spesso la vittima è la notizia.

Tornando alla blogosfera, accanto a lodevoli e interessanti realtà di creazione di contenuti, come per esempio gli amici di Your Inspiration Web (che cito semplicemente perché ho davanti il loro magazine), e a certe blogstar che pontificano spesso su argomenti che neppure sono capaci di approfondire, noto con sempre più perplessità il crescente affiorare di blogger…”ripetitori di veline”.
(altro…)

Una passione che da sempre mi accompagna è la fotografia. Essa si è ulteriormente sviluppata quando, all’Accademia di Belle Arti, ho seguito un corso (con esame annesso) che mi ha dato la possibilità di approfondire le conoscenze su quest’arte. Dico questo perché sono stato costretto ad utilizzare una vecchia reflex completamente manuale con rullino bianco e nero. Insomma una vera tortura all’inizio. Le foto erano pessime, ma col tempo tutto è andato meglio ed io mi sono innamorato di tutto ciò.

In seguito è arrivata una compatta digitale, e ho cominciato a sbizzarrirmi…fino al suo decesso. Ho avuto modo di utilizzare varie reflex digitali, ma non avendone una mia, col tempo ho abbandonato un po’ tutto.
(altro…)

Recentemente abbiamo incrociato in Rete Gabriele Contilli, uno dei promotori, insieme a Riccardo Caprai, dell’iniziativa Bundleecious, un interessante pacchetto di varie applicazioni vendute a un prezzo che definirei simbolico. 🙂
L’offerta sta per scadere, ma abbiamo ritenuto interessante chiedergli una breve intervista, per capire meglio cosa c’è dietro un’iniziativa di questo genere.

(altro…)

Ovvero: storia di due macachi e una chiacchierata sui Social Media.

Un pomeriggio di Settembre, in una Milano in piena ripresa post-vacanziera dove anche i buchi nelle strade sembrano aver voglia di risvegliarsi dallo scioglimento agostano, ilmacaco e fokewulf sono stati invitati a una piacevolissima discussione con due responsabili della comunicazione di Wacom, la nota azienda produttrice di tavolette grafiche e altri strumenti per il disegno.

Ringraziando Monica di Fleishman-Hillard, organizzatrice dell’iniziativa, e il mio professore di inglese delle medie, che mi ha inculcato la lingua di Albione a suon di mazzate (metaforiche, s’intende!), la conversazione si è dipanata in maniera abbastanza fluida tra i meandri degli strumenti sociali, vecchi e nuovi, del loro uso in Italia e dell’approcio che noi abbiamo con temi come blogging e condivisione, che come sapete è un po’ differente rispetto a quanto si vede principalmente in giro.
(altro…)

Il Macaco usa la Forza di WordPress. Template originale d Nofie Iman, ormai pesantemente modificato da Daniele Savi. Il logo nella testata è di Simone Basso.
Il Macaco è pubblicato sotto licenza Creative Commons.